HomeSoluzioni SolidaliProgettiBUS OSPEDALE MOBILE

BUS OSPEDALE MOBILE

Una soluzione solidale per affrontare l'emergenza dei senza tetto e dei migranti in Piemonte

18/02/2022


Lo spirito della nostra associazione guidata da Roberto Maculan, si materializza in ogni progetto. Un bus Gran Turismo stavolta si trasforma nella tela di questa opera unica nel suo genere: Bus Ospedale Mobile

 



Bus Ospedale, primo omologato da Missionland

Il bus gran turismo in un mezzo perfetto per le sue dimensioni ad essere trasformato in un ospedale, lo abbiamo dotato di otto letti degenza ed una sala operatoria. Si tratta di un mezzo molto speciale, unico in Italia, che siamo riusciti ad immatricolare come ospedale mobile. Verrà utilizzato per le tante emergenze che purtroppo aumentano in velocità causa la crisi economica e di lavoro che colpisce l'Italia. Farà base a Torino, dove un anno fa abbiamo aperto la nostra seconda sede e dove l'Associazioni di Medici Rainbow 4 Africa, partner di Missionland lavora da anni con i senza tetti e con i migranti che percorrono la Rotta Balcanica nella Val di Susa per riuscire a passare sul confine per la Francia. Questa idea nasce dal confronto di due realtà intrinseche fra di loro, Paolo Narcisi, medico di grande esperienza in pronto soccorso pensa alle vere esigenze che i medici sul campo devono affrontare a volte con pochi strumenti, Roberto interpreta dando le giuste soluzioni dal punto di vista tecnico ed insieme creanno questo bellissimo progetto.

"Abbiamo scelto di trasformare un pullman e non un camion perché il bus può viaggiare tutta la settimana e anche girare per il centro delle città" La squadra si è confrontata ogni giorno ogni uno nella sua specialità per trovare il giusto sistema. Fernando e Roberto hanno discusso e hanno impiegato ben più di sei mesi di lavoro per dargli l'aspetto finale. Il bus è stato completamente rifatto, tolti tutti i sedili e realizzato tre parti distinte. La prima parte nella zona del conducente, è la sala d'accoglienza con otto sedili e due tavoli, serve come "reception" dove i medici accolgono sia migranti che senza tetto per dialogare e capire i loro vero bisogno, inoltre vengono informati su diritti e sistema d'integrazione che l'Italia offre. Può essere utilizzata per effettuare tamponi e vaccini, nel caso sia necessario. Poi nella zona centrale del bus abbiamo realizzato la vera e propria sala operatoria con tutto il necessario per eseguire un intervento, con il lavabo che dota l'acqua potabile, una piastra ad induzione che serve per scaldare nel caso del bisogno ed Infine una bagno-doccia. Nella parte finale del bus la sala degenza formata da otto posti letto ed un secondo bagno-doccia per i pazienti. "I'idea che più ci piace e consideriamo la più utile è nel retro del bus, è stata costruita una struttura meccanica che permette di sollevare una barella con l'eventuale paziente passando attraverso la sala degenza direttamente alla sala operatoria." Tutti i tre reparti sono isolati tramite delle porte per fare un servizio adeguato. L'ospedale è complettamente autosufficiente per i fabisogni, sia per l'alimentazione elettrica grazie ai pannelli solari, sia per l'acqua potabile con una vasca di portata di oltre 500 lt. Un ringraziamento speciale alla carrozeria Frattelli Birro per il loro egregio intervento.

Se abbiamo potuto realizzarlo è stato anche grazie alla grande sponsorizzazione della Fondazione Giuseppe Pericle Lavazza di Torino.

L'importanza dell'OSPEDALE MOBILE

L'ospedale mobile diventa così lo strumento più efficace per i medici, perché permette di arrivare su luoghi dove le persone  hanno veramente bisogno e non riescono a raggiungere uno ospedale per mancanza di risorse o per vergonga della loro situazione. 

COSA PUOI FARE TU

Puoi sostenerci in tanti modi, ognuno dei quali è molto importante per noi e per le persone che incontriamo ogni giorno nei nostri viaggi.


DEVOLVI IL TUO 5x1000:

C.F. 91043880243

IBAN IT 88B0306909606100000138509 - BIC BCITITMM

sostienici